CAMMINATA A STOLVIZZA PER LA CHIUSURA DEI PERCORSI “SENTIERI STOLVIZZA”

Appuntamento  domenica 29 ottobre  a Stolvizza di Resia per la chiusura, per questo anno, degli ormai famosi percorsi: “Ta lipa pot”, “Il sentiero di Matteo”, “Pusti Gost sulle tracce del passato”, “P4 della Grande Guerra” e “Stolvizza facile”. Un appuntamento che gli organizzatori dell’associazione “ViviStolvizza” auspicano si possa svolgere in condizioni meteorologiche favorevoli al fine di poter salutare nel migliore dei modi i tanti escursionisti che si stanno apprestando a partecipare a questa tradizionale iniziativa ludico-motoria che si svolge sotto l’egida della FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti) Comitato Territoriale di Udine. Adesso tutto è pronto per domenica 29 ottobre prossimo per proporre uno stimolante programma che prevede: il raduno in Piazza dell’Arrotino alle ore 8,30, la partenza dalle ore 9,00 alle ore 9,30 sempre da Piazza dell’Arrotino, escursione guidata nei percorsi “Ta lipa pot” di km. 5 e 10 o “Il sentiero di Matteo” di km. 13; “Pusti gost – sulle tracce del passato” di km. 18 e “Stolvizza facile” di km. 1,5 e quindi rientro a Stolvizza dove gli escursionisti saranno attesi, quest’anno, da un ristoro con i prodotti tipici dei territori colpiti un anno fa dal terremoto del Centro Italia. Si gusteranno lenticchie di Castelluccio, pecorino di Norcia, affettato della Valnerina nel ricordo di quel 30 ottobre 2016 scorso quando a Stolvizza, in partenza per l’escursione di chiusura, tutti fummo scossi dalla notizia del tremendo terremoto. Non mancherà comunque anche quest’anno la tradizionale “Bruschetta  dell’amicizia” la gustosa proposta a base dell’olio e pane Umbro e il famoso aglio di Resia, due comunità legate da anni da una affettuosa amicizia. L’organizzazione ricorda che le escursioni, anche se alcune piuttosto impegnative, non hanno particolari difficoltà anche se si tratta pur sempre di sentieri di montagna i quali vanno percorsi con la dovuta attenzione e con un appropriato, ma quanto mai semplice, abbigliamento da trekking; per il resto l’escursione rappresenta una grande opportunità per trascorrere una mattinata di impegno fisico in un contesto ambientale davvero straordinario. Festa grande quindi a Stolvizza domenica 29 ottobre ma anche un pizzico di malinconia nel non vedere più nei mesi invernali i tanti appassionati che nel corso della stagione hanno animato questi sentieri intorno a Stolvizza; una malinconia però di breve durata perché tutti gli appassionati, nel salutarsi, si daranno appuntamento a sabato 7 aprile 2018 per la nuova apertura che darà il via ad una ricca stagione di straordinarie escursioni in questa splendida valle incastonata tra il Monte Canin, Monte Sart e la Catena dei Musi. Venire a Stolvizza inoltre vi permetterà di conoscere le peculiarità di questo territorio: Il Monumento all’Arrotino nell’omonima piazza e il suggestivo Museo dell’Arrotino; La splendida Chiesa dedicata a San Carlo Borromeo recentemente restaurata; Il “Museo della Gente della Val Resia” un contenitore interattivo sulla vita resiana; Il Borgo Kikey che ha retto al terremoto del 1976 con il Belvedere “Roberto Buttolo”; Il delizioso locale “All’Arrivo” 339.2257403 dove gustare i piatti della tradizione resiana e pietanze a base del pregiato aglio di Resia “Strok” presidio Slow food.

Inoltre portate con voi forbici e coltelli, mentre effettuerete l’escursione, le mani esperte degli arrotini di Stolvizza affileranno i vostri utensili e cosi’ riporterete a casa il loro prezioso lavoro e un bel  ricordo di Stolvizza e della Val Resia.

Insomma una bella storia questa dei percorsi di Stolvizza ormai conosciuti anche fuori dai confini regionali per la soddisfazione degli organizzatori i quali sono già proiettati al prossimo anno certi che le proposte raccoglieranno, come sempre,  il consenso di tanti appassionati.

Info: Telefax 0433.53119 – Mobil 360.960179 – e-mail: vivistolvizza@gmail.com

Telethon 2017

L’associazione C.A.M.A.,in collaborazione con le associazioni operanti a Stolvizza di Resia, organizza per sabato 2 dicembre 2017 una squadra di corridori per partecipare alla staffetta TELETHON 24×1 ora, in centro storico a Udine.  I fondi raccolti verranno ancora una volta destinati a finanziare progetti di ricerca contro malattie metaboliche e disfunzioni genetiche.

Il costo dell’iscrizione è di € 10.00 a corridore, che comprende la maglietta personalizza e il ristoro allestito dalle associazioni promotrici .

Referente Domenico Lettig.

Responsabile squadra Modesto Moznich.

Per le iscrizioni ci si può mettere in contatto con il referente Domenico Lettig

cell. +39 335 6275763 o mandare una mail a info@arrotinivalresia.it , all’iscrizione dare  la taglia per la maglietta.

Il presidente del C.A.M.A.

Lettig Domenico

 

 

1997-2017 20^ anniversario fondazione Associazione C.A.M.A.

Comitato Associativo Monumento all’Arrotino

Il 20 settembre 1997 venne  costituita ufficialmente l’Associazione C.A.M.A. da 8 Arrotini di Stolvizza, Dante Lettig che ne fu il primo presidente, Giovanni Negro suo vice, Ferdinando Negro, Gino Buttolo, Luciano Quaglia, Renato Buttolo, Severino Lettig, Venanzio Lettig consiglieri,  con un primo obbiettivo: la realizzazione di un monumento, un’opera che rappresentasse un omaggio ai tanti arrotini scomparsi, i veri padri di quest’attività. L’8 agosto 1998 veniva inaugurato il monumento, un grosso masso con un bassorilievo in bronzo posizionato all’ingresso di Stolvizza nella piazza oggi dedicata all’Arrotino.

Un grazie da parte di tutta l’Associazione e amici a questi arrotini che si sono impegnati vent’anni fa per far conoscere a tutti, soprattutto alle future generazioni l’importanza che ha avuto quest’antico mestiere per la Val Resia.

Grazie di cuore da tutti noi per il valore e l’amore che ci avete trasmesso per questo mestiere.

Nella foto, i fondatori dopo la costituzione dell’Associazione C.A.M.A. a Tolmezzo il 20 settembre 1997.

Da sx in piedi: Ferdinando Negro, Gino Buttolo, Dante Lettig, Giovanni Negro, Luciano Quaglia, Renato Buttolo.

Da sx inginocchiati: Severino Lettig, Venanzio Lettig.

“Profumi d’autunno in Val Resia”

“Scopri Resia 2017” è l’evento proposto nell’ultimo fine settimana di settembre dalla Pro-Loco Val Resia che conclude gli appuntamenti dedicati alla scoperta della vallata. Sabato 23 e domenica 24 settembre nei locali che aderiscono all’iniziativa saranno proposti vari menù al “Profumo d’autunno”. A questa iniziativa, che non tratterà solo di gastronomia, si aggiunge anche la riscoperta e la valorizzazione del mestiere tipico della Val Resia: l’arrotino/brüser (in resiano). Gli abitanti di questa valle ed in particolare quelli di Solbica/Stolvizza, infatti, già dal XVIII secolo hanno praticato questo mestiere. Stolvizza è diventata la culla di quest’antico mestiere, in questo paese vi è anche un monumento all’arrotino ed anche un bellissimo e ricchissimo museo, dove domenica 24 settembre viene proposta l’iniziativa “Affiliamo”. Una domenica dedicata all’affilatura in cui tutti possono vedere all’opera questi abili artigiani e portare da casa ad affilare forbici, coltelli, in cambio di una libera donazione.Nel contempo sarà possibile visitare il museo, dedicato all’arrotino, ricco di oggetti e fotografie, inoltre, si potrà fare una passeggiata tra i borghi di questa frazione molto affascinante e godere il panorama sulla valle. Il turista potrà anche effettuare un’escursione scegliendo tra i numerosi percorsi che si snodano intorno al paese curati dall’Associazione “ViviStolvizza”. Questi sono: “Ta lipa pot”; percorso circolare che passa davanti al Museo dell’Arrotino e al Museo della Gente della Val Resia, il “Sentiero di Matteo”, “Pusti Gost – sulle tracce del passato”, il “P4 della grande guerra e “Stolvizza facile”, dedicato ai bambini, anziani e ad alcune categorie di diversamente abili.

Per questa iniziativa il Museo dell’Arrotino rimarrà aperto domenica 24 settembre nella mattinata dalle 10.30 alle 12.30 e nel pomeriggio dalle 14.00 alle 16.30.

Non lasciatevi sfuggire questa imperdibile occasione per portare a casa il proprio “affilato” ricordo di Resia.

Per tutte le informazioni si può contattare l’associazione che promuove l’evento: info@arrotinivalresia.it

 

 

FashonMusic …… sfilata al Museo 13 Agosto 2017

 

 

Domenica 13 agosto, presso il Museo dell’Arrotino,  è stata presentata al folto pubblico, composto anche da numerosissimi giovani, la sfilata di moda “FashonMusic” con le creazioni di Alessio Avai, giovane stolvizzano e futura promessa nel campo della moda. L’evento è stato anticipato da alcuni interventi introduttivi moderati da Sandro Quaglia conservatore del Museo che, con la collaborazione degli altri responsabili del museo e al presidente Domenico Lettig, ha voluto accostare questo particolare evento alle varie attività organizzate dal museo stesso. Particolarmente significativa è stata la testimonianza di Luigi Buttolo Biskjć, il più anziano arrotino di Resia, che ha raccontato come questi artigiani resiani hanno sempre avuto anche il ruolo di introdurre in valle, oltre che alcuni prestiti linguistici, anche le nuove mode delle varie epoche in cui vissero. Infatti nelle sale del museo sono esposti anche alcuni capi di abbigliamento prevalentemente femminili introdotti dagli arrotini dai luoghi di approdo dei loro traffici commerciali già a partire dagli inizi del XIX secolo……..

 

FESTA DELL’ARROTINO 2017

                                                                 C.A.M.A.

                               Comitato Associativo Monumento all’Arrotino

Via Monte Sart, 12/A – 33010 STOLVIZZA di RESIA (UD)

Tel. 3356275763 – 3331253299

info@arrotinivalresia.it –  arrotinivalresia@pec.it

www.arrotinivalresia.it

 

Stolvizza 14 agosto 2017

 

FESTA DELL’ARROTINO 2017

Uno splendido weekend di sole, ha favorito la Festa dell’Arrotino giunta quest’anno alla 20^ edizione, che si è svolta a Stolvizza sabato 12 e domenica 13 agosto.

Emozionante è stato l’arrivo dei nostri Arrotini dal Remo Damu, che dopo due serate di promozione a Grado, sono rientrati a Stolvizza: una festante folla li ha accolti e subito dopo è stata celebrata la Santa Messa in memoria degli Arrotini scomparsi.

Domenica mattina, Stolvizza si è svegliata presto per allestire gli stand di artigianato tipico, prodotti della terra e naturalmente il nostro fiore all’occhiello molto ricercato e presidio slowfood: lo “Strok” o Aglio resiano; naturalmente non potevano mancare gli Arrotini con le loro attrezzature che hanno dato sfoggio della loro abilità. Molte le presenze presso il museo dell’Arrotino e grande successo di Alessio Avai per la presentazione della sua collezione “FashonMusic” con le acconciature di Valentina, Ilaria e Annalisa. Altra chicca della giornata è stata la favola dell’Arrotino raccontata da Daniela Negro presso il cortile del Museo della Gente della Val Resia.

A conclusione della splendida giornata, l’esibizione del Gruppo Folkloristico Val Resia ha attirato i numerosi visitatori a rimanere ancora con noi per concludere elegantemente questa 20^edizione della nostra festa.

I ringraziamenti per la riuscita della manifestazione vanno a tutti coloro che ci hanno aiutato fisicamente e moralmente: le Associazioni di Stolvizza, la Proloco Pro Val Resia, il Comune di Resia e tutti gli amici che hanno prestato la loro opera.