PUST-BIMBI BIM BUM BAM “Te mali püst”

 

IL CARNEVALE DEI BAMBINI “Te mali püst

Il caratteristico carnevale resiano, il “Püst”, si arricchisce anche quest’anno di una significativa iniziativa. Alla vigilia del gran finale di San Giorgio quando, il mercoledì delle Ceneri, sarà dato fuoco al vecchio pupazzo di carnevale (Babaz); a Stolvizza, lunedi’ 12 febbraio, numerose, colorate ed allegre piccole maschere si daranno appuntamento per un momento carnevalesco di grande spensieratezza con il festoso “Pusto-Bimbi Bim Bum Bam”. L’appuntamento è aperto a tutti i bambini che, mascherati di tutto punto, troveranno a Stolvizza simpatiche sorprese e soprattutto spazi a loro esclusivamente dedicati.

La festa, che è stata organizzata dall’Associazione “ViviStolvizza” e il “Museo della Gente della Val Resia” in collaborazione con il gruppo Alpini “Sella Buia”, l’Associazione Arrotini”, e il Circolo Culturale “Rozajaski dum” si svolgerà, a partire dalle ore 14,00 con l’arrivo delle maschere in Piazza dell’Arrotino, alle 14,30 presso il Museo della Gente della Val Resia “Laboratorio del Babac – Costruiamo il simpatico pupazzo”; Ore 15,00 “Ta Pustawa” una canzone da scoprire alla Biblioteca Comunale; Ore 15,30 “Festa alla Baita Alpina” con coriandoli e krostule; Ore 16,30 “Processione con il Babac per le vie del paese”; Ore 17,00 “Processo e Rogo del Babac” in Piazza dell’Arrotino con baldoria finale nel locale “All’Arrivo”.

Grande festa quindi con i “Kucazze”, così sono chiamate le maschere in dialetto resiano, insieme a dolci carnevaleschi, coriandoli, simpatici strumenti da rumore e tanta allegria con le inconfondibili note della “Zytira” e Bunkula” gli strumenti musicali protagonisti della sempre straordinaria musica resiana e suonati, per l’occasione, da due ragazzini della Valle entrambi di nome Simone.

Insomma una iniziativa che intende rivitalizzare un appuntamento come il carnevale, che il perdurante momento di crisi economica tende ad oscurare, ma che le associazioni di Stolvizza: invece vogliono che l’appuntamento, vivacizzato da stimolanti ed intelligenti iniziative, possa dare segnali positivi e di speranza ai grandi e soprattutto ai bambini che saranno presenti a Stolvizza nel pomeriggio di lunedi’ 12 febbraio.

Info Telefax 0433.53119 – Mobile 360.960179 – e-mail vivistolvizza@gmail.com – info@arrotinivalresia.it

Prosegue il progetto “Affiliamo”

Tutto è pronto in Val Resia per le varie iniziative che si terranno in occasione del tradizionale Püst/carnevale resiano, balli e musica che saranno accompagnati per tutti i festeggiamenti del carnevale dalle “lipe bile maškire”, le belle maschere bianche, le più conosciute e i “babaci/kukaci” [pronuncia: babazi / kukazi], le maschere brutte.

Anche gli arrotini/brüsarji di Stolvizza, frazione della Val Resia ai piedi del Monte Canin, hanno voluto arricchire queste giornate di allegria con un laboratorio artigianale dedicato a questo mestiere tradizionale della valle, proseguendo il progetto “Affiliamo” proposto per la prima volta sempre in occasione del Püst/carnevale resiano lo scorso anno. Domenica 11 febbraio interamente dedicata all’affilatura, in cui tutti possono portare da casa ad affilare forbici, coltelli, presso il museo dell’arrotino/Muzeo od Brüsarjow di Stolvizza/Solbica e vederle all’opera gli arrotini/brüsarji e nel frattempo che si aspetta che terminino l’affilatura si può visitare il museo dedicato all’arrotino, e fare una foto ricordo sulle tradizionali biciclette accompagnati dalla “lipa bila maškira”, ma non solo, si potrà visitare il Museo della Gente della Val Resia/ Muzej rezijanskih judi con un’esposizione dedicata alle favole della tradizione locale.

Chi lo desidera potrà fare una passeggiata tra i borghi di questa frazione molto affascinante e godere il panorama sulla valle imbiancata dalla neve, dal Belvedere terminando la visita presso il locale all’Arrivo che propone un ricco menù al profumo d’aglio.

I festeggiamenti del carnevale si terranno principalmente a San Giorgio, a partire da sabato 10 febbraio, mentre lunedì 12 febbraio, dalle ore 14.00 a Stolvizza/Solbica “Te mali püst”- “Pusto-Bimbo bim bum bam”, un pomeriggio dedicato al carnevale dei bambini, arricchito da un laboratorio organizzato presso il Museo della Gente della Val Resia in collaborazione con il Museo dell’Arrotino, dove i bambini potranno realizzare il loro babac e portarlo per le vie del paese fino al rogo finale.

Per queste iniziative il museo Arrotino rimarrà aperto con i seguenti orari:

Sabato 10 febbraio dalle 10.30-12.30 / 14.00-17.00

Domenica 11 febbraio dalle 10.30-12.30 / 14.00-17.00

Lunedì Chiuso

Martedì 13febbraio e mercoledì 14 febbraio dalle 10.30-12.30/14.00-16.00.

LABORATORIO DI FORMAZIONE DI AFFILATURA TRADIZIONALE

NAWÜČIMO SE BRÜSIT

SPOZNEJMO KEJ OD NAŠE ŠTORJE, KULTÜRE

ANU OD ISAGA DËLA

 LABORATORIO DI FORMAZIONE

DI AFFILATURA TRADIZIONALE

 NOZIONI STORICO CULTURALI, MATERIALI E TECNICHE DEL MESTIERE

Sabato 27 gennaio 2018, presso il Museo dell’Arrotino a Stolvizza di Resia si è svolta la prima lezione del 1^ laboratorio di affilatura tradizionale, con nozioni storico culturali, materiali e tecniche del mestiere, organizzato dal C.A.M.A., l’associazione che da anni si impegna nella valorizzazione del mestiere tradizionale della Val Resia, l’arrotino.

La prima lezione teorica, ha visto la partecipazione di 16 iscritti, lezione dedicata alla Storia della Val Resia e alla figura dell’arrotino, con approfondimenti sui contenuti dell’allestimento del museo. Rrelatore Sandro Quaglia, autore del catalogo del museo e conservatore museale presso il Museo della Gente della Val Resia ed il Museo dell’Arrotino. Sono seguite delle prove manuali visionate dal presidente dell’associazione Domenico Lettig, sulla tradizionale bicicletta dell’arrotino e per concludere sulle mole a motore.

Dedicata nella giornata anche la visita presso il Museo della Gente della Val Resia con un approfondimento sul tema dei racconti argomento dell’attuale esposizione. Ad allietare questo bellissimo tema, un piccolo laboratorio didattico con erbe officinali a cura di Cecilia Loits, titolare dell’Azienda Agricola Le Erbe di Lina (coltivazione di erbe officinali e aromatiche in Val Resia).

La prossima lezione teorica si terrà, sabato 17 febbraio, sempre presso il Museo dell’Arrotino e tratterà i materiali abrasivi e la composizione dei materiali da affilare.

Chi seriamente interessato può contattare il Museo dell’Arrotino.

Mail: info@arrotinivalresia.it