La valle rende omaggio all’alpinista Walter Bonatti

RESIA. A sessanta anni dalla partenza da Stolvizza per la sua traversata delle Alpi, la borgata della Val Resia ricorda Walter Bonatti, uno dei più grandi alpinisti di tutti i tempi, che a metà del mese di marzo del 1956 partì da Stolvizza per effettuare l’impegnativa traversata. Per ricordare questo importante appuntamento il Comune di Resia, il Parco naturale regionale delle Prealpi Giulie, la Pro loco della Val Resia, il gruppo Folcloristico Val Resia, i gruppi alpini della Valle e l’Associazione “ViviStolvizza” hanno messo in piedi l’evento “Canin montagna leggendaria per l’Alpinismo” una serie di iniziative che andranno a vivacizzare il pomeriggio di domani 19 marzo. L’appuntamento prevede il seguente programma: alle 14.30, il raduno dei partecipanti a Stolvizza, saluto e breve presentazione del paese; quindi visita al Museo dell’Arrotino; a seguire escursione per il vetusto Borgo Kikey e breve camminata per il sentiero “Stolvizza facile” da dove si potrà ammirare la straordinaria corona di montagne che circonda il piccolo paese resiano; nel bosco, durante la camminata, brindisi bene augurante e quindi partenza alle 16.30 per il Centro culturale resiano di Prato di Resia. A Prato al Centro culturale si susseguiranno vari interventi: Mario Di Gallo parlerà de “L’alpinismo sul Monte Canin”; Luciano De Crignis illustrerà il filmato “Grande Montagna, grande avventura”; Enrico Mosetti presenterà il filmato

“King Line giù con gli sci dal Forato” e Adriano Buttolo e i “Ghiri” di Resia ricorderanno “Quando immaginammo l’Alta Via”. Coordinerà gli interventi Melania Lunazzi, mentre l’apertura e la chiusura dell’incontro sarà deliziato da una esibizione del Coro “Monte Canin” di Resia. (g.m.)

FONTE http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2016/03/18/news/la-valle-rende-omaggio-all-alpinista-walter-bonatti-1.13153249?ref=search